Samuele Cavalieri si migliora giro dopo giro

 In Notizie

Samuele Cavalieri ed il TPR Team Pedercini hanno concluso positivamente i test di Barcellona. Il pilota Kawasaki # 76 ha completato 157 giri in due giorni di intensa azione in pista. Per coincidenza il primo giorno Samuele ha completato 76 giri, esattamente il suo numero di gara, mentre al termine della seconda ed ultima giornata ha migliorato il suo tempo sul giro di un terzo di secondo.

Cavalieri, che così come il suo compagno di squadra Loris Cresson guiderà la nuova Kawasaki ZX-10R in versione 2021, continua ad adattarsi a quella che per lui sarà una moto del tutto nuova in questa stagione, e sia il proprietario del team Lucio Pedercini che il Rider Coach David Salom sono soddisfatti dei progressi compiuti dal giovane italiano.

Mentre la giornata di apertura del test ha permesso a Samuele di mettersi a proprio agio sulla moto, la seconda sessione odierna di otto ore gli ha consentito di spingere sin dall’inizio, eguagliando il tempo del Day 1 quasi immediatamente, per poi abbassarlo prima della metà della giornata.

Avendo utilizzato la moto in versione 2020, il TPR Team Pedercini preparerà la versione più recente per entrambi i piloti, prima di scendere in pista nelle prossime settimane, per gli ultimi preparativi pre-stagionali.

Samuele Cavalieri:
“La prima giornata è stata buona, ma è passato così tanto tempo dall’ultima volta che ho guidato una Superbike: era l’ottobre 2020! Ho usato la giornata per acquisire confidenza con la moto e anche per migliorare la mia fiducia personale. La moto ha funzionato bene. Abbiamo avuto un piccolo problema al mattino, che il team ha risolto velocemente, e quindi sono riuscito a fare tanti giri, migliorandomi passo dopo passo. Alla fine delle due giornate però non sono completamente soddisfatto, in quanto volevo fare meglio. L’importante è che abbiamo tenuto un buon ritmo ed abbiamo capito tante cose. Non vedo l’ora di provare la nuova moto il prima possibile. Voglio fare un grande ringraziamento alla squadra e a tutti gli sponsor “.

Lucio Pedercini:
“Sono fiducioso dopo questo test, e penso che Samuele possa fare una buona stagione. Bisogna considerare che ha guidato una moto di un altro produttore per diversi anni e che non è certo facile imparare in fretta ad utilizzare una moto nuova. Lo è ancora meno quando non hai potuto guidare in pista per quasi sei mesi. Questo è stato il nostro primo test, e sappiamo che c’è molto da imparare, però è stato incoraggiante vedere Samuele intraprendere la direzione che gli è stata suggerita. Questo gli ha permesso di concludere questa due giorni catalana con un bel miglioramento del tempo sul giro “.