Piacevoli progressi portoghesi per il team Pedercini

 In Notizie

Il TPR Team Pedercini ha concluso il secondo round del Campionato Mondiale FIM Superbike 2021 all’Estoril in Portogallo con entrambi i piloti in costante miglioramento durante tutto il fine settimana, e con Loris Cresson che ha ottenuto il suo miglior piazzamento in gara, in termini di distacco dal vincitore.

Sapendo che questo secondo round consecutivo, dopo l’apertura stagionale in Spagna dello scorso fine settimana, sarebbe stato nuovamente trattato come un ‘test in gara’, entrambi i piloti, insieme a tutto il team Pedercini, si sono impegnati per migliorare sia il feeling che la prestazione delle moto a disposizione di Loris Cresson e di Samuele Cavalieri.

Risolvendo alcuni piccoli problemi di elettronica, sia Loris che Samuele sono stati in grado di portare a termine i loro giri migliori del weekend in Superpole, con Loris che ha concluso Gara 1 in ventesima posizione, mentre Samuele purtroppo è scivolato al 5° passaggio. Domenica entrambi i piloti si sono migliorati ulteriormente nel Warm-Up, con Loris che ha ottenuto rispettivamente il diciannovesimo ed il diciottesimo posto nella Superpole Race ed in Gara 2. Samuele purtroppo si è ritirato in entrambe le gare a causa di un problema che non è stato possibile risolvere durante le gare.

La squadra si ritroverà in occasione della gara di casa al Misano World Circuit Marco Simoncelli in Italia, tra un paio di settimane.

Loris Cresson:
“Il weekend è iniziato positivamente, nonostante alcuni problemi che abbiamo riscontrato durante le FP1. Tuttavia, venerdì pomeriggio siamo riusciti a fare alcuni passi in avanti. Il sabato in generale non è stato così male. Continuiamo a fare chilometri e questo ci permette di capire di più la nuova moto. Per la gara abbiamo apportato una modifica che però purtroppo non ha funzionato come avremmo voluto. I tempi sul giro in Gara 1 sono stati costanti ed abbiamo avuto lo stesso divario nei confronti dei primi che avevamo ad Aragon. Durante la notte abbiamo apportato altre modifiche e siamo stati in grado di fare davvero un buon miglioramento. Abbiamo trovato qualcosa e sono sicuro che questa sia la strada giusta che dobbiamo perseguire. Nella Superpole Race ho girato quasi sempre da solo, ma in Gara 2 sono riuscito a restare con gli altri piloti del mio gruppo ed abbiamo fatto un grande passo in avanti, tanto che il nostro tempo di gara è stato di oltre venticinque secondi più veloce rispetto a ieri. Un grande ringraziamento al team per tutto il lavoro svolto. Non vedo l’ora che arrivi il round di Misano.”

Samuele Cavalieri:
“Era la mia prima volta all’Estoril. Mi piace molto il circuito; è difficile ma ha uno stile vecchio, che mi piace molto. Sono riuscito a fare molti giri e a capire il circuito, ma abbiamo avuto qualche piccolo problema nella seconda sessione di prove libere. Abbiamo fatto dei piccoli progressi in Superpole, ma in gara abbiamo avuto un problema elettronico che ha causato la mia caduta. È stata una giornata da dimenticare, ma il team ed io eravamo determinati a lavorare duramente durante la notte, per essere sicuri di fare meglio nella giornata di domenica. Sfortunatamente per me, il problema che avevamo avuto sabato si è ripresentato, e anche se siamo migliorati giro dopo giro, non siamo riusciti a finire nessuna delle due gare. Vedremo tra due settimane cosa possiamo fare nel mio round di casa a Misano. Voglio fare un grande ringraziamento alla squadra per il loro duro lavoro svolto e per non mollare mai. Ci rifaremo nelle mie gare di casa!”

Lucio Pedercini – Team Manager:
“Sapevamo che questo round sarebbe stato come ad Aragon, ossia un test in condizioni di gara. Non siamo stati in grado di provare durante l’inverno e tutto il materiale è arrivato in ritardo, per cui tutti noi ci aspettavamo che sarebbe stato un appuntamento difficile. Sono felice di vedere i grandi passi in avanti fatti da entrambi i piloti e di vedere sia Loris che Samuele migliorare ad ogni sessione. Questo è positivo e continueremo a lavorare in questa direzione. Un grande ringraziamento va a tutto il team e a tutti i nostri sponsor, che credono nel nostro progetto. Abbiamo due giovani piloti senza esperienza in Superbike e continueremo ad aiutarli anche e soprattutto nella nostra gara di casa a Misano. Vorrei concludere esprimendo le più sentite condoglianze da tutti noi del TPR Pedercini Racing per la scomparsa del pilota della Moto3 Jason Dupasquier.”