Passi avanti in Francia per Outdo TPR Team Pedercini

 In Notizie

Outdo TPR Team Pedercini è tornato in pista sul Circuito Nevers Magny-Cours in Francia questo weekend con i piloti Loris Cresson e Johan Gimbert.

Dopo un inizio di fine settimana bagnato, entrambi i piloti hanno compiuto un passo significativo sull’asciutto, qualificandosi con largo anticipo per le rispettive gare del WorldSBK e del WorldSSP300.

Il sabato ha visto Loris correre in modo molto competitivo, mettendo a segno la sua migliore prestazione della stagione in termini di velocità e di tempi sul giro, rispetto ai piloti più veloci. Anche domenica ha corso bene chiudendo la Superpole race e Gara 2 rispettivamente in ventesima e diciottesima posizione.

Dopo un incidente ad alta velocità in Superpole, Johan è partito dalla diciannovesima posizione in entrambe le gare del Campionato del Mondo Supersport 300. Purtroppo il giovane pilota francese è caduto anche in Gara 1 quando era in lotta per la zona punti, ma domenica si è riorganizzato per finire ventitreesimo dopo un’altra gara molto combattuta.

Loris Cresson:
“In qualifica abbiamo fatto un passo avanti con la gomma ed è la prima volta che quest’anno siamo riusciti a farlo. In gara abbiamo lottato duramente con gli altri per tutta la gara. Il mio ritmo era buono, ero costante ed il mio feeling con la moto era migliore. Onestamente, sono rimasto deluso da quanto ho raccolto la domenica. Abbiamo fatto una buona partenza nella gara della Superpole ma in seguito sono stato spinto fuori da un avversario ed ho perso troppo tempo. Gara 2 è stata simile. Sono partito bene, ma ho perso posizioni in rettilineo e non siamo stati in grado di esprimere il nostro potenziale. Nel complesso dobbiamo essere contenti perché sabato abbiamo dimostrato di poter stare nel gruppo, mentre oggi purtroppo non è finita come ci aspettavamo.”

Johan Gimbert:
“La prima gara è iniziata bene. Sono partito forte ed ero in zona punti, ma poi sono entrato in contatto con un altro pilota e sono caduto. Anche in gara due sono scattato bene al via, ma per qualche motivo ho perso molta velocità sui rettilinei e sono finito fuori dai primi venti. Sono davvero frustrato perché so che avrei potuto finire nella top ten. Ora ci concentriamo sulla prossima gara di Barcellona.”