Un giro sulle montagne russe in Portogallo per Outdo TPR Team Pedercini

 In Notizie

L’ultimo evento europeo del WorldSBK della stagione sul circuito di Portimao in Portogallo, ha preannunciato una piccola ricompensa dopo un inizio di fine settimana positivo per la squadra dell’Outdo TPR Team Pedercini che, dopo aver perso per poco un punto iridato il sabato, nella gara di apertura del WorldSBK, ha visto entrambi i suoi piloti Superbike, Loris Cresson e Lachlan Epis, non riuscire a tagliare il traguardo la domenica.

È stato Loris Cresson a portare alla squadra il suo miglior risultato – P16, mentre dall’altra parte del box Superbike Lachlan Epis non è riuscito a completare nessuna delle tre gare.

Nel WorldSSP300 Johan Gimbert ha guidato bene per tutto il fine settimana, finendo diciassettesimo nella prima gara di sabato, disputata sulla distanza di tredici giri, prima di cadere la domenica dopo una gara volitiva, che lo ha visto lottare per i punti del campionato fino a quando non è scivolato fuori dai giochi.

Loris Cresson:
“La fortuna non è sicuramente dalla nostra parte. Abbiamo avuto una buona giornata di apertura e poi abbiamo ottenuto la 17ma posizione in griglia, che è stata la mia migliore qualifica della stagione. Sapevamo di avere una possibilità concreta di acquisire dei punti e per la maggior parte della gara sono stato in lotta tra il dodicesimo ed il tredicesimo posto, ma a cinque giri dalla fine ho iniziato a perdere potenza e sono arrivato sedicesimo, perdendo un punto proprio nel finale. Purtroppo domenica sono caduto quasi subito in Gara 2 e sono stato trasferito al centro medico per ulteriori controlli. Spero che tutto vada per il meglio e di essere in grado di correre in Argentina.”

Lachlan Epis:
“Il lato positivo di sabato è stato che sono riuscito a stare più vicino ai ragazzi davanti, ma nel complesso è stata una giornata deludente. La domenica è stata una giornata difficile. Sono caduto all’ultimo giro nel warm-up, che non è mai una cosa positiva, e poi abbiamo avuto dei problemi tecnici in Gara 2. Mi sono goduto il mio debutto nel WorldSBK con l’Outdo TPR Team Pedercini e li ringrazio per questa opportunità.”

Johan Gimbert:
“Le qualifiche non sono state male, anche se sono rimasto bloccato nel traffico. Sono partito bene e stavo lottando per i primi quindici posti, ma ho perso troppo tempo dietro ad un pilota. Eravamo vicini alla zona punti e volevo davvero finire la stagione in top 15. Purtroppo domenica sono caduto verso la fine della gara. Non è così che volevo finire il mio campionato, questo è certo. Voglio ringraziare la squadra per tutto quello che fatto in questa stagione ed augurare loro il meglio per l’Argentina e l’Indonesia.”