Vicino ai punti al suo debutto, Ryan Vickers si porta a casa il 17° posto domenica

 In Notizie

Ryan Vickers ha fatto il suo debutto nel Mondiale Superbike con il TPR Team Pedercini questo fine settimana, ottenendo un miglior risultato di diciassettesima posizione nella seconda gara di oggi all’Autodrom Most in Repubblica Ceca.

Una piccola caduta all’inizio dell’evento non ha impedito miglioramenti evidenti nel corso della gara, con Ryan che ha conquistato il ventitreesimo posto nella gara di apertura di sabato. Non avendo terminato la Superpole di domenica mattina dopo un’uscita anticipata, il pilota numero 77 voleva concludere il weekend con una nota positiva, cosa che ha fatto, tagliando il traguardo ben dentro i primi venti alla bandiera.

Il giovane pilota britannico aveva ancora molto da imparare, ma il team è soddisfatto del modo in cui si è comportato e lo ringrazia per l’impegno profuso su un circuito e su una moto completamente nuovi per lui.

Ryan Vickers:
“È stato un primo giorno davvero piacevole e mi sono goduto i miei primi giri in sella alla Kawasaki del Mondiale Superbike. È stato un grande cambiamento tornare in sella a una Kawasaki e a una Kawasaki con specifiche completamente nuove rispetto a quelle che avevo guidato in precedenza. Anche l’elettronica era nuova per me, ma il team è stato fantastico e si è preso tutto il tempo necessario per aiutarmi. Avevo bisogno di guidare in modo completamente diverso, ed è stato fantastico poter parlare con Jonathan (Rea) per aiutarmi in questo campo. Ho avuto due piccole cadute, ma alla fine del weekend mi sono adattato bene. Sono stato più veloce nella maggior parte delle sessioni e sono arrivato a soli due posti dalla conquista di un punto per il campionato del mondo. Voglio ringraziare Lucio TPR Team Pedercini, che è stato così accogliente, e Guim, Johnny (Rea) e KRT per tutto il loro aiuto. È stato anche molto divertente partecipare al paddock show e incontrare così tanti fan. È stata una grande esperienza e mi è piaciuta molto. Ho imparato molto e spero di poterlo mettere a frutto in futuro sulla scena mondiale.”

Lucio Pedercini:
“Correre nel WorldSBK non è facile. Ryan è arrivato giovedì con un ottimo atteggiamento e siamo rimasti davvero colpiti dal modo in cui si è comportato sia in pista che in pista. Ha concluso il weekend in P17 e sono sicuro che ha imparato molto. Gli facciamo i nostri migliori auguri per il suo ritorno nel BSB e sicuramente seguiremo i suoi progressi nel Regno Unito per il resto della stagione.”